A tutti sarà capitato più e più volte di entrare in bagno e sentire un cattivo odore. In linea di massima, arieggiando un po’ gli odori spariscono ma, in certi casi, si continua ad avvertire un fastidioso olezzo che risulta addirittura insopportabile. Se la situazione non dovesse risolversi nel giro di una mezza giornata, è il caso di approfondire un po’ di più e di andare ad analizzare meglio le cause che possono spiegare un fetore insopportabile.

Ostruzioni negli scarichi

Tra le cause principali dei cattivi odori c’è la presenza di un’ostruzione all’interno delle tubature. È facile che gli olezzi fastidiosi provengano da materiale organico che non deve mai e poi mai essere messo nel lavandino. Purtroppo, moltissime persone hanno la cattiva abitudine di gettare nel lavandino, gabinetto, nella vasca o nel lavello un po’ di tutto, senza farci troppa attenzione.

Parti come residui della cucina, capelli, peli, sabbia, terra, lettiera del gatto, fazzoletti usati o addirittura pannolini, preservativi, mozziconi di sigaretta etc. non vanno negli scarichi perché si bloccano. Una volta bloccati, soprattutto quelli organici, fermentano e marciscono causando cattivi odori che si possono eliminare con disgorganti e spurghi professionali. Per info e / o prenotazioni, vai su www.autospurgo-roma.info

Fuoriuscita di liquami

Nel momento in cui le esalazioni puzzolenti non si concentrano solo in bagno ma si possono avvertire anche in esterno, come nel giardino, allora la situazione è piuttosto grave. Di solito, il problema è legato a una fuoriuscita di liquami, in particolare chi ha un pozzo nero o una fossa biologica dovrebbe fare più attenzione alla pulizia e a che cosa finisce nello scarico perché possono esserci delle ostruzioni che provocano la fuoriuscita di liquami. È necessario prenotare uno spurgo periodico onde evitare il peggio.

Tanto per iniziare, negli scarichi collegati ai pozzi neri non dovrebbe finirci nulla se non solo acqua perché altri residui esterni non fanno altro che creare ostruzioni e quindi sversamenti. Inoltre, è sempre bene controllare il livello all’interno del pozzo nero perché se è troppo pieno, il liquame esce. Le conseguenze sono cattivi odori e inquinamento di terreni e falde acquifere.

Di Grey