Un balcone antizanzara: come si fa

Se vuoi un balcone che sia repellente per le zanzare, coltiva queste piante.

L’erba gatta: non solo per gli amici felini

Sebbene sia conosciuta perché i gatti ne vanno ghiotti, l’erba gatta rappresenta un potente repellente contro gli insetti infestanti come le zanzare. Oltre a coltivare piante di questo tipo, installa le zanzariere Roma che proteggono la tua casa dalle zanzare.

La calendula: il fiore preferito dalle api

Nella lista dei fiori più indicati per tenere le zanzare lontane, occorre includere la calendula. Molti la usano per attirare nel giardino e sul balcone insetti benefici e impollinatori, a iniziare dalle api. Tuttavia, in pochi sono a conoscenza del fatto che non piace alle zanzare.

Naturalmente, quando vuoi un balcone e uno spazio esterno libero dalle zanzare, coltiva sì piante con un effetto repellente ma ricorda di verificare che non sia presente un ristagno di acqua nel sottovaso, potrebbe sembrare poco ma qualche millimetro basta alle zanzare per deporre le uova. Inoltre, le zanzare amano un ambiente umido perciò facci attenzione.

La profuma e resistentissima lavanda

I fiori profumatissimi a spiga della lavanda sono in grado di tenere a distanza le zanzare. È facile da coltivare anche in terreni aridi poiché è resistente alla siccità.

A fine stagione, raccogli i fiorellini di lavanda e mettili in sacchetti per profumare la biancheria. In tale modo, hai il cassetto super profumato e abiti già intrisi di un odore che risulta sgradevole a insetti come le fastidiose zanzare.

Il basilico: la aromatica per eccellenza

Infine, quando si parla di piante repellenti non poteva mancare il basilico, l’aromatica per eccellenza che non può mai mancare sui davanzali e sui balconi, ha un effetto repellente ed è utile passarla sulla zona dove ti hanno punta per lenire il prurito e il bruciore.

Se non riesci a far durare il basilico preso in negozio, prova a rinvasarlo subito appena arrivata a casa in un vaso più grande. Inoltre, stacca le foglie più giovani e fresche per aiutare la pianta a sviluppare sempre più ramificazioni ed evitare di andare in fiore.