Come tenere pulito lo scarico del lavandino in bagno

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di trovarsi alle prese con un lavandino bloccato perché carico di sporco e residui di ogni sorta. È bene sapere fin da ora che non esistono ricette segrete per pulire gli scarichi che vanno trattati  con sturalavandino e prodotti disgorganti. La pulizia dello scarico è abbastanza noiosa e quindi quello che occorre fare è prevenire il danno. Ecco quindi come tenere gli scarichi puliti e non avere conseguenze negative.

Evitare la sporcizia

Per tenere pulito uno scarico, anzitutto, meglio fare attenzione a che cosa ci finisce dentro. Lo scarico del lavandino del bagno, della doccia, della vasca da bagno, del wc o del lavello in cucina non sono dei cestini dei rifiuti. In linea di massima, dovrebbe passarci solo acqua. Naturalmente, residui di sapone, dentifricio e simili sono inevitabili ma altri prodotti invece lo sono. Troppe persone hanno ancora la cattiva abitudine di buttare nel lavandino capelli caduti, peli della rasatura fino addirittura a elementi esterni. Spesso è solo pigrizia perciò sarebbe opportuno dotare ogni bagno di un piccolo cestino dei rifiuti onde evitare ogni tentazione. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.spurgo-roma.com

Usare prodotti idraulici specifici

Una volta che però il danno è fatto, corre intervenire come farebbero degli idraulici per liberare lo scarico. Oltre agli spurghi professionali, si può optare per un classico sturalavandino, una ventosa che fa scivolare via lo sporco grazie alla pressione generata dal movimento. In alternativa, anche il cosiddetto serpente idraulico fa il suo lavoro; si cala nella tubatura e, essendo snodabile, pulisce alla perfezione anche lo scarico più sporco con anni e anni di sporcizia depositata nel corso del tempo.

Chi ha tubature vecchie, magari ancora in metallo, che tendono a intasarsi spesso, dovrebbe sempre avere a portata di mano strumenti di questo tipo. Succede spesso anche nei grandi condomini con gli scarichi datati tutti collegati tra di loro; non ci si può far molto ma sapendolo, ci si può preparare al peggio.