mieloma

Il mieloma multiplo e il ruolo della Telemedicina. Il progetto dell’AOU Policlinico Bari

Oggetto del progetto è la creazione di una piattaforma di telemedicina che possa essere di supporto all’attività delle ASL, laboratori di analisi, medici di base e strutture ospedaliere, ai pazienti affetti da mieloma multiplo e a medici specializzati, facendo viaggiare i dati e non le persone.

Ogni paziente sarà identificato da un numero identificativo (ID) al quale saranno associati i risultati delle analisi eseguite nel tempo. Mediante tale piattaforma ed una “Control Room virtuale” si avranno informazioni in tempo reale delle analisi per una prima valutazione (“pre-screening intelligente”).

Tale valutazione sarà supportata dall’applicazione di algoritmi di intelligenza artificiale atti ad identificare eventuali correlazioni fra i fattori ritenuti preponderanti del mieloma multiplo e delle gammapatie monoclonali correlate e a valutarne la variabilità temporale al fine di preventivare e predire fenomeni degenerativi e di criticità del paziente anche legati ad altri fattori (epidemiologici, geolocalizzazione di inquinamento atmosferico/ambientale, altre patologie, ecc.).

A seguito del primo screening, si valuterà se il paziente dovrà sottoporsi ad ulteriori esami ed alla somministrazione di farmaci personalizzati (“stratificazione terapeutica”).

Il medico di base sarà contattato tramite messaggio o e-mail proveniente dalla piattaforma qualora si verifichino dei superamenti di valori di soglia che stabiliscono una patologia già avanzata, o per una riformulazione della cura farmacologica, facilitando così l’interpretazione dei risultati e il suo operato in generale. Mediante l’individuazione di laboratori di analisi con partecipazione “attiva” al laboratorio virtuale di Telemedicina si potranno ridurre gli sprechi nella Sanità Pugliese ed ottimizzare le risorse.

La piattaforma consentirà ad altri utenti specializzati di interagire per teleconsulto e scambio di opinioni ottimizzando l’analisi dei dati, e ai pazienti di essere in contatto diretto e continuo con il personale medico. Il laboratorio virtuale disporrà inoltre di un database Open Data di risultati scientifici/statistici ed informazioni utili ai pazienti e alla comunità scientifica e di un portale idoneo alla sensibilizzazione di tutti gli utenti.

Angelo Vacca , Direttore Dipartimento Medicina Interna AOU Policlinico Bari

© Riproduzione Riservata

About andreawebx

Inserisci un commento