commissione_europea

UE, il nuovo orientamento per il quadro di interoperabilità

Dalla Commissione Europea è giunto ieri agli stati membri un nuovo documento sul quadro di interoperabilità. L’iniziativa, presentata a Roma al Digital Day, punta a promuovere la digitalizzazione delle publbiche amministrazioni attraverso la cooperazione tra gli stati, che per mezzo di un coordinamento comune avranno il vantaggio di arrivare a offrire ai cittadini dei servizi pubblici tra diversi paesi e settori economici e di attività. In concreto, per le imprese e i cittadini sarà più semplice, tra le altre cose, richiedere certificati e utilizzare servizi on line.

Andrus Ansip, vicepresidente responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato: «Il nuovo quadro europeo di interoperabilità fornisce orientamenti specifici per la creazione di servizi pubblici digitali interoperabili. La sua applicazione da parte delle amministrazioni pubbliche europee garantirà servizi e flussi informativi senza soluzione di continuità a livello locale, nazionale e in tutta l’Unione europea e renderà più facile per i cittadini e le imprese comunicare con la propria amministrazione e quelle di altri Stati membri, ad esempio per segnalare un cambiamento di indirizzo».

© Riproduzione Riservata

About Redazione

Inserisci un commento