servizio-sanitario-nazionale

Nuovi Lea, Gentiloni ha firmato il Dpcm

Nuovi nomenclatori per la specialistica ambulatoriale e l’assistenza protesica, revisione degli elenchi della malattie croniche e rare, screening neonatale, vaccini, celiachia, endometriosi, procreazione medicalmente assistita, autismo. Sono alcuni degli ambiti per i quali i nuovi Livelli essenziali di assistenza, emanati ieri con un Dpcm firmato dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, prevedono prestazioni sanitarie a carico del Servizio sanitario nazionale, del tutto o con pagamento di un ticket.

Secondo il governo, che ha legato il reperimento delle risorse dei nuovi Lea al Fondo sanitario nazionale, i fondi necessari alle nuove prestazioni ammonterebbe a circa 800 milioni di euro, stanziati nella legge di stabilità e ripartiti in 600 milioni per l’assistenza distrettuale e 200 milioni per la prevenzione. Ma le Regioni, già ai primi di dicembre, avevano fatto sapere di attendersi, dal lavoro della commissione nazionale per l’aggiornamento dei Lea, gli elementi necessari al calcolo del costo effettivo delle nuove prestazioni.

© Riproduzione Riservata

About Redazione

Inserisci un commento