quaderno n3 2015

L’empowerment del paziente 2.0

Il numero 3/2015 del Quaderno dell’Osservatorio e-Health e-Sanit@, dal titolo “Sanità digitale e marketing. Riposizionare i servizi per riprogettare l’esperienza del paziente“, affronta il tema dell’empowerment del cittadino. Non più elemento passivo di un rapporto top down, dall’alto verso il basso all’interno del servizio sanitario, ma cosciente che in cambio del carico fiscale a cui è sottoposto ha diritto a un servizio efficiente. Il contraltare a tale tendenza è dato dalla lentezza e, forse, il fastidio con cui la Pubblica amministrazione reagisce alle legittime attese del pubblico. Un’evoluzione della sensibilità e dell’atteggiamento verso l’acquisto di beni e servizi cui ha dato e sta dando un’accelerazione potente la rivoluzione digitale.

I social media e gli altri applicativi del Web 2.0 consentono una condivisione facile e immediata delle informazioni, che non raggiungono più un pubblico anonimo, generico ma persone con una identità, una storia, delle relazioni e delle esigenze precise. Questa mutazione genetica comporta necessariamente una richiesta di risposte che consentano di programmare le esigenze relative alla salute e al benessere, risposte che la Pa può fornire a patto che accetti la sfida sottoponendosi a una mutazione in direzione della trasparenza e dell’efficienza.

I primi capitoli del quaderno, frutto di una collaborazione tra e-Sanit@ e Citizens Lab Cermes Bocconi,  spaziano così sugli argomenti al centro del dibattito, dai trend dell’innovazione digitale in sanità all’evoluzione comportamentale del paziente (Patient Empowerment e Patient Education) fino all’identikit del “paziente 2.0”. Ma oltre trovano spazio anche best practice, esperienze sul territorio, il quadro normativo nazionale, il digital story telling sanitario sui social e altri argomenti ancora. Alcune sezioni sono corredate da un’ampia bibliografia che consente di approfondire i temi di maggiore interesse attraverso i più importanti e recenti contributi della comunità scientifica italiana e internazionale.

© Riproduzione Riservata

About Mario Dall'angelo

Inserisci un commento